Acconsento alla raccolta dati secondo la Privacy Policy.

Invio...
Il tuo messaggio e' stato inviato, grazie! Chiudi questa notifica
Prova ancora. Chiudi questa notifica

Prenota un Colloquio

Prenotando avrai piu' possibilita' di scegliere un giorno adatto alle tue esigenze.

Chiamaci:
339 3229366

Scrivi una email:
[email protected]

  • Chi e' lo psicologo e cosa fa
  • Quando e perché rivolgersi allo psicologo

Chi e' lo psicologo
e cosa fa

Do you have any questions?

Contact me

Head 2

Lo psicologo è un laureato in psicologia (laurea magistrale) che, dopo aver svolto un tirocinio di un anno, ha conseguito l’abilitazione alla professione mediante l’esame di stato.

Per esercitare la professione, deve essere obbligatoriamente iscritto all’ Ordine degli Psicologi (sezione A) della regione di appartenenza.

Lo psicologo è un esperto del benessere delle persone, dei gruppi, della comunità e degli organismi sociali.

Tra le sue attività rientrano: la consulenza, la diagnosi, il sostegno, l’abilitazione, la riabilitazione, la psicoeducazione, la promozione del benessere, la prevenzione, la didattica, la ricerca e la sperimentazione.

In qualunque contesto operi, l’intervento dello psicologo è finalizzato a facilitare un cambiamento, potenziare le risorse e accompagnare le persone in particolari momenti di difficoltà.

Per raggiungere questi obiettivi, utilizza tecniche e strumenti specifici quali: l’ascolto attivo ed empatico, la relazione, il colloquio e la comunicazione.

Lo psicologo lavora insieme al cliente, il quale ha un adeguato livello di motivazione ad esplorare i propri vissuti, alla conoscenza di sé e alla risoluzione della problematica riportata.

L’esplorazione, la condivisione e la comprensione dei propri vissuti, delle proprie difficoltà e delle proprie risorse, permettono alla persona di acquisire nuove strategie e nuovi strumenti relazionali e psicologici.

Photo3

Dott.ssa Raffaella Dibiase

Psicologa a Milano.
Visita la pagina su

Quando e perché
rivolgersi allo Psicologo

Do you have any questions?

Contact me

Head 1

Nel corso della vita, può capitare di avvertire un disagio psicologico o relazionale, soprattutto di fronte a cambiamenti, scelte, avvenimenti importanti, stressanti, dolorosi o difficili da gestire. L’interruzione di una relazione, un cambiamento nello stile di vita, una malattia (propria o di una persona cara), un lutto, sono alcuni esempi di eventi che scatenano emozioni e sentimenti negativi. Il disagio può manifestarsi attraverso ansia, depressione, conflittualità con gli altri, blocco decisionale, senso di smarrimento, pensieri ricorrenti. Quando compromette la qualità della vita, limitando il benessere e la crescita dell’individuo, può essere opportuno rivolgersi ad uno psicologo. Quest’ultimo supporta la persona, accompagnandola lungo un percorso che le permette di raggiungere una visione della realtà più articolata, grazie a nuovi strumenti interpretativi e al potenziamento delle risorse di cui è già in possesso, fino alla risoluzione della situazione problematica.

Vi sono poi fasi della vita in cui insorgono tensioni, emozioni negative, stati di agitazione, sensazioni di smarrimento profondo e malessere generalizzato senza apparente ragione, ma che ugualmente influenzano negativamente la quotidianità. Anche in questo caso, consultare uno psicologo è importante soprattutto al fine di prevenire un peggioramento di tali condizioni.

Inoltre, è utile rivolgersi ad uno psicologo quando una persona desidera accrescere il proprio benessere psicofisico, migliorare la qualità della propria vita e aumentare la propria autoconsapevolezza.

Photo3

Dott.ssa Raffaella Dibiase

Psicologa a Milano.
Visita la pagina su